Donald Trump licenzia il segretario di Stato Rex Tillerson, al suo posto il direttore della Cia Pompeo

13 marzo 2018 – «Mike Pompeo, direttore della Cia, diventerà il nostro nuovo segretario di Stato. Farà un lavoro fantastico! Grazie a Rex Tillerson per il suo servizio! Gina Haspel diventerà il nuovo direttore della Cia, e la prima donna scelta. Congratulazioni a tutti!». Così il presidente degli Stati Uniti Donald Trump in un tweet, nel quale annuncia l’allontanamento del segretario di Stato Rex Tillerson e la sua sostituzione con il direttore della Cia, Mike Pompeo.

A riportare la notizia per primo il Washington Post, che cita alcuni funzionari secondo i quali il cambio al vertice della struttura che si occupa della sicurezza nazionale arriva in vista di delicate trattative, innanzitutto gli annunciati colloqui sul nucleare con la Corea del Nord. Le tensioni tra Tillerson e Trump, prosegue il Washington Post, perduravano da mesi, ma le difficoltà si sarebbero acuite nelle ultime settimane.

Sono ignote le ragioni che hanno portato alla rottura, ma i due uomini spesso sono apparsi in disaccordo su diversi argomenti, come l’accordo sul nucleare con l’Iran e i toni utilizzati dalla diplomazia USA, giudicati troppo accesi da Tillerson. Secondo un portavoce dell’ormai ex segretario di Stato, Tillerson «era intenzionato a rimanere al suo posto» e non sarebbe «a conoscenza delle motivazioni» che hanno portato al suo licenziamento. La Casa Bianca, tuttavia, gli avrebbe comunicato lo scorso venerdì quali erano le intenzioni del presidente.

«Eravamo in disaccordo su diverse cose… l’accordo con l’Iran», ha spiegato Trump ai giornalisti. «Non la pensavamo allo stesso modo. Con Mike Pompeo abbiamo idee simili». Pompeo, notoriamente, è contrario a qualsiasi compromesso con l’Iran degli ayatollah. Trump ha quindi nominato come nuovo direttore della Cia Gina Haspel, che diventerà la prima donna nella storia a dirigere l’agenzia di intelligence.

Entrambe le nomine necessitano dell’approvazione da parte del Senato.

This entry was posted in L'iconoclasta. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *