Che cosa accadrà in Italia tra 10 anni senza riforme ambiziose? La profezia di Nouriel Roubini


Il celebre economista, che nel 2006 fu tra i pochi a prevedere la crisi finanziaria globale in arrivo, dipinge un quadro tetrissimo per l’Italia in assenza di vere riforme. Di qui a dieci anni, avvisa Roubini, senza un deciso cambio di rotta «le cose si faranno tragiche sotto molti aspetti…».

This entry was posted in Video Blog and tagged . Bookmark the permalink.

5 Responses to Che cosa accadrà in Italia tra 10 anni senza riforme ambiziose? La profezia di Nouriel Roubini

  1. paolo says:

    E’ tragicamente vero. Purtroppo, con questi pagliacci che ci governano, il declino sarà inarrestabile. Meglio trasferirsi in Mozambico, almeno lì si potrà stare più tranquilli.

  2. il grande roberto says:

    la riforma dello stato è irrunuciabile nel senso di tagliare la spesa, ma anche di modificare il rapporto tra esecutivo e politica tenendolo ben distinto . senza unità e programmazione politica e finanziaria europea saremo obbligati ad un taglio immediato con la Ue per riappropriarci della territorialità nazionale e della moneta; la globalizzazione va cambiata, programmata a lungo termine, rifondata su basi diversee ad integrazione graduale.

  3. Simone says:

    Io non sono un economista ma in risposta ad uno shock negativo economico frutto di una lenta decadenza e di un sistema a bassa conflittualità politica bisognerebbe rispondere con uno shock positivo, liberare l’economia, non abbassare le tasse di due punti percentuale per cittadini e imprese (cosa che non è neppure successa,anzi) o dare 80 euro.

    Sono cazzate, qui bisogna portare la pressione fiscale al 30% per tutti i soggetti privati coinvolti nell’economia del paese e lo stato deve fare delle scelte dolorose, deve chiudere i rubinetti.

    I soldi devono riprendere a girare!!!

  4. ulk says:

    E si. .. cari sigori siete ancora disposti a gredere
    in questa grande menzogna … chiamata italia ?
    Questa cosa perché non me la sento di chiamare
    l italia stato o nazione è ed sempre stato nelle
    Mani della massoneria ed oggi piu che mai!!!
    Se ne accorse addirittura mussolini… che disse :
    non è difficile diventare il padrone in uno stato
    di servitori , siate consapevoli cari italiani la
    fossa ve la siete guadagnata a pieni voti
    con l omertà , il totale menefreghismo e il
    totale consenso della vostra gestione … Nelle mani di
    criminali e vergognatevi ora che è troppo
    tardi !!!

  5. leonardo says:

    Immigrazione di massa e questo che ci vuole e poi vediamo chi paga. Prendetevi le case e pagatele voi alle banche io sto pensando di scritturare la mia allo stato visto che venderla non vale niente più non o parole !!!!! anzi si una vaffanculo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *