Regionali 2015: il commento di Friedman

This entry was posted in Video Blog. Bookmark the permalink.

5 Responses to Regionali 2015: il commento di Friedman

  1. Le elezioni regionali dimostrano l’ambiguità dei PD, nato dalla fusione a freddo tra il PCI e DC, solo per vincere contro berlusconi. Ora che Berlusconi è sulla via del tramonto, ci sarà la resa dei conti tra le due anime inconciliabili!

  2. Giuseppe says:

    Per far fuori l’opposizione del PD , basterebbe sparare!! Per Renzi non deve esserci pensiero che non sia suo ! E’ fascista!!

  3. Otello Zucchiatti says:

    Non solo per combattere Berlusconi. Ma, superando i conflitti che fino a qualche fa li caratterizzava,si sono alleati per non andare in estinzione e perdere le redditizzie poltrone. Questa è una chiara effige di parlamentari poltronari e ben poco onesti verso i loro sbandierati ideali e verso chi li ha sostenuti per anni e anni. Hanno tradito il loro elettorato per i propri tornaconti.

  4. Stelio says:

    Ha vinto la nausea per questa politica, fatta di annunci e fregature.
    Infatti, gli astenuti dal voto, sono stati un’enormità.

  5. marti74 says:

    Gli americani non amano la “retorica anti-immigrazione” perchè gli USA sono nati dalla cancellazione dei popoli autoctoni, a causa dell’immigrazione europea, e della tratta degli schiavi neri dall’Africa. Per loro è normale questo orrore.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *