La Grecia non pagherà il FMI? Alla fine tutti faranno buon viso a cattivo gioco

This entry was posted in Video Blog. Bookmark the permalink.

4 Responses to La Grecia non pagherà il FMI? Alla fine tutti faranno buon viso a cattivo gioco

  1. mirella says:

    Oltre questo c’è qualcosa altro,affari internazionali di banche ,malaffare,….USA..GUERRE.ECT

  2. Giuseppe says:

    Caro Friedmann lo pensavo anche io …. ora però voglio vedere se verrà usato lo stesso sistema se in quelle condizioni si trovasse l’Italia o un altro paese dell’euro….

  3. Mario Ferrero says:

    La stato greco spende meno di una volta. Gli stipendi dei dipendenti pubblici sono diminuiti e ai greci poveri mancano anche le medicine. Tuttavia ciò non basta, perchè è soltanto una parte del problema. Infatti bisognerebbe vedere come vanno gli investimenti privati e quanti euro sono stati portati all’estero e come vanno gli investimenti esteri. Mi sembra che gli investitori, sia greci che stranieri, non credano ai valori economici della nazione Grecia. Se ad esempio i tedeschi fossero disposti a pagare molto di più, un soggiorno turistico in Grecia , i conti tornerebbero meglio . Purtroppo non è così.Tutto ciò che è greco vale poco e quindi bisogna dire ai greci di accettare che i loro investimenti vadano all’estero per essere remunerati e che la popolazione conduca una vita da pastori.Ma in tali condizioni , la Grecia non doveva entrare nell’area euro e adesso non dovrebbe restarci . Il cattivo gioco non è del governo greco, ma degli altri europei che vivono alla giornata . Pensare di impostare un’area monetaria come l’Euro e poi cercare di creare delle gabbie economiche e finanziarie al suo interno, in base ai rapporti di forza, crea le condizioni per nuovi conflitti in Europa.Anche negli USA , ad esempio, ci sono Stati più ricchi e stati più poveri, ma non risulta che il dollaro generi conflitti tra stati poveri e quelli ricchi.Se questa condizione non la si riesce a instaurare in Europa , perchè continuare a fingere con il buon viso ? Se alle nazioni europee più ricche non interessa l’unione politica europea , ma interessa soltanto esportare merci nei paesi più poveri , sarebbe criminale perseverare con dei meccanismi europei che non potranno mai funzionare,ne adesso ne mai. Non si può infatti avere una moneta unica in un ‘area di libero scambio senza dazi e contemporaneamente permettere il libero spostamento di persone e capitali, salvo restando che ogni stato deve emettere titoli di stato suoi che siano esposti al giudizio delle banche dei Paesi concorrenti.E ‘ ovvio che in tali condizioni i capitali vanno verso gli stati più organizzati , le cui nazioni sono anche le più nazionaliste, per una sorta di maggiore autostima.Per non parlare della solita Germania, facciamo un esempio, andando fuori UE .Gli svizzeri cercano di fare a meno , per tradizione, rispettivamente di olio d’oliva e di vino. Con tutti i soldi che hanno, potrebbero benissimo importare vini e olio d’oliva dai Paesi mediterranei , i quali godrebbero così di migliori ragioni di scambio con la Svizzera, ma gli Svizzeri non sanno che farsene del vino e dell’olio d’oliva e la maionese la sostituiscono da sempre con la salsa bernese, fatta con il burro.Tra Germania e Svizzera c’è tuttavia la differenza che la Svizzera non ha mai chiesto di entrare nell’area euro.

  4. pentastellato56 says:

    Concordo in pieno

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *