Roubini avverte: «Solo pochi mesi di luna di miele tra Renzi e i mercati»


Intervistato a margine del workshop “The European House – Ambrosetti” in corso questa fine settimana a Cernobbio, Nouriel Roubini ha avvertito che i mercati finanziari concederanno soltanto «qualche mese» al nuovo governo Renzi e se non si voteranno le riforme «le cose potrebbero peggiorare, e anche velocemente».

Roubini, nell’intervista rilasciata a Corriere TV, si è pronunciato su Matteo Renzi e le riforme proposte: «Credo che le riforme economiche che sta proponendo vanno nella direzione giusta, la revisione e riduzione della spesa per finanziare la riduzione delle tasse per lavoratori e aziende, liberalizzare e flessibilizzare il mercato del lavoro, riforma della pubblica amministrazione, riforma della giustizia, riforma elettorale e altre misure».

«Credo che il programma sia quello giusto»,
ha aggiunto, «la questione chiave sarà di vedere se queste riforme saranno votate approvate e quindi implementate, e c’è un numero di ostacoli in questo senso». Ostacoli che Roubini identifica con la mancanza di un pieno supporto politico, «nemmeno all’interno del suo stesso partito, con alcuni della sinistra più radicale che non vanno d’accordo con lui». Quindi, «la questione chiave non è se la lista di riforme è quella giusta, la questione è se queste riforme saranno votate dal parlamento italiano e in quale arco di tempo».

Secondo il celebre economista di New York, «questa luna di miele che i mercati hanno concesso a Renzi e al suo governo, con lo spread in discesa, la Borsa che migliora, potrebbe avere vita breve e l’Italia potrebbe finire perdendo accesso al mercato e nelle braccia della Troika».

Per quanto tempo gli investitori internazionali continueranno ad avere fiducia nella capacità di Renzi di realizzare queste riforme? «Credo che gli concederanno qualche mese ma non più di qualche mese. Gli danno il beneficio del dubbio, ora deve consegnare la merce». «Quindi l’implementazione sarà cruciale per il mantenimento di questa luna di miele. Altrimenti – avverte Roubini – le cose potrebbero peggiorare, e anche velocemente».

Disponibile anche su Corriere.it

This entry was posted in Video Blog. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *