I SONDAGGI DI ALAN

[poll id=”32″]

4 Responses to Come giudichi le prime mosse di Renzi sul cuneo fiscale, sulla scuola e sul pagamento di 68 mld di debiti della P.A. alle imprese?

  1. alfredo brizzi says:

    anche un bambino ha visto che molte delle promesse si attueranno dopo le europee e quindi chiede a quei 10milioni di persone il voto per lui.trovo questa cosa offensiva verso l’intelligenza di noi semplici cittadini.grazie di questa opportunità di esprimere un pensiero.grazie sig. alan la stimo molto.ciao

  2. maurizio says:

    Avevo visto in televisione la sua intervista relativa al “Gattopardo” ed ora ho appena terminato la lettura del libro. Ottimo, grazie.

  3. Alessandro F says:

    Il sospetto che le prossime elezioni europee abbiamo influenzato il tutto è fondato.
    Se questo fosse un modo, ( sogniamo ) , per chiedere di dare fiducia alle istituzioni europee
    e chiedere a queste ultime di darci fiducia forse avrebbe un senso.

    Ma siccome a pensar male si fa peccato ma quasi sempre si indovina ,
    mi preoccupa il risveglio ………………………

  4. ADL says:

    1) Cuneo fiscale: Siamo alla solita subcultura sinistra, chi è un dipendente è per definizione un martire, anche se il posto di lavoro non lo ha perso e pertanto va premiato con 80 € mensili in più;
    chi è disoccupato si attaccava e continua ad attaccarsi al tram e non ha neanche un sussidio di 80 € mensili; chi ha una partita iva forzata, ovvero se nessuno ti assume e subisci i ricatti dei finti committenti e veri datori di mezzi lavori, anche se sei alla fame non becchi una cippa !!!
    2) Scuola : OK rispetto al nulla lo 0.001 è sempre qualcosa in più;
    3) Debiti alle imprese: I debiti vanno pagati ma siamo alle solite misure minestrone dove dentro c’è di tutto. Quanti di questi debiti sono rappresentati da forniture a prezzi gonfiati di intrallazzatori dei sottoboschi della politica ??? E quanto invece va alle piccole e medie imprese che hanno venduto a prezzi giusti e che per le mancate riscossioni sono fallite o stanno per fallire ???
    Il tutto nell’ottica che comunque piuttosto che il pantano della stabilità, meglio una terapia da elettroshock, ma non si sa bene quanto costerà ed a chi sarà presentato il conto. Intanto la campagna elettorale di Renzi è già in pieno svolgimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *