I SONDAGGI DI ALAN

[poll id=”45″]

20 Responses to Secondo te, perché il M5S ha perso le elezioni europee?

  1. MIMMO says:

    Ho votato M5S …dalle politiche dell’anno scorso,prima votavo PCI e a seguire fino ad arrivare ( ahimè) al PD , poi ho conosciuto il M5S ho conosciuto Grillo (come artista lo conoscevo e apprezzavo) e ho capito che quello che stavo votando fino ad allora ,non era altro che un insieme di residuati dell’ala centrista comunista ma soprattutto stavo votando DC; ho afferrato i principi del Movimento . Questo è stato il mio percorso come losarà stato in maniera simile per tanti altri che hanno votato e rivotato M5S , tanti però in Italia, soprattutto le persone anziane non votano il Movimento perchènon hanno la forza di reagire a queste dittature che stiamo avendo da un ventennio ( quanto meno ) a questa parte; non capiscono però che così facendo non amano i loro figli, i loro nipoti , il futuro delle nuove generazioni. Cosa lasceremo loro un’Italia allo sfacelo , un iTALIA dove la disoccupazione giovanile (ora) la fa da padrone e dove il divario tra le classi sociali aumenta sempre di più con le conseguenze che ben possiamo immaginare. Grazie. Mimmo

  2. Danilo Di Mambro says:

    Io penso che il Movimento 5 Stelle deve smettere di dire che è meglio degli altri partiti ed è un errore anche dire che è stato preferito dai giovani, non perché non sia vero ma perché il dato aumenta l’apprensione da parte degli anziani e questo non va a favore del Movimento. Si deve prendere atto della sconfitta che è enorme e cercare di capirne i motivi. Una possibile spiegazione è che l’Italia è piena di persone sagge e un conto è dare un voto per protestare contro lo scempio cui i politici hanno sottoposto il nostro paese un altro conto è affidarne il governo. Questo secondo me è il problema. Da oggi stesso l’impegno del M5S deve essere profuso a convincere gli italiani che gli si può affidare senza paura il paese.

  3. alfredo brizzi says:

    salve.il movimento 5stelle insieme ai cittadini che non han voluto votare è la maggioranza che ha vinto nel paese con il 60% circa.chi non vede e capisce questo è fuoristrada.la rabbia e rivolta contro la politica ha vinto l’elezioni.chi evita ,accuratamente, di fare una riflessione su questo è in malafede.infine nel m5s se dobbiamo cercare chi ha perso in campagna elettorale credo sia stato grillo medesimo.dovrebbe capire di togliere il nome dal simbolo per lasciar sempre più spazio ai senatori e deputati del movimento stesso.ricordo che è l’unico movimento che dalla sua nascita ha solo persone oneste,pulite davanti la giustizia .l’unico.questo ci deve far capire a tutti che dobbiamo salvaguardarlo,anche con la speranza che altri movimenti possano nascere con idee anche diverse ,ma solo con persone oneste senza nessuna commistione politico economica com’è nella prassi quotidiana dei grandi partiti storici oggi.ciao alan

  4. Andre Sanfilippo says:

    Certo che scrivere che il Movimento 5 Stelle ha perso le elezioni quando nel giro di un anno alle sue prime Politiche ha ottenuto il 25% dei consenzi ed alle sue prime Europee ha ottenuto il 21% dei consenzi oltre ad aver ottenuto la presenza di Consiglieri Comunali nei Comuni che effettuavano le Amministrative per la prima volta negli ultimi cinque anni, mi sembra invera come affermazione, oltre al fatto che l’M5S, anche se è difficile ammetterlo anche dopo le Europee è il 2° “partito” in Italia!

  5. Gina says:

    Io mi considero una “simpatizzante”, non amo essere definita “grillina” perchè ho sposato molte delle idee e dei principi del Movimento ma non credo nella guida e rappresentanza di UNO SOLO (e neache di due). Lode a Grillo per l’idea e la capacità, quella di creare il movimento e lode agli sforzi e alla passione che hanno fatto sì che oggi il M5S sia il secondo partito italiano! li ho votati sia alle amministrative che alle Europee, pur consapevole che molti simpatizzanti come me non li sentivano all’altezza di andare al parlamento Europeo, tipo dilettanti allo sbaraglio. Secondo me gli errori sono stati tre: 1) i toni troppo forti di Grillo e di alcuni dei protavoce, troppo intransigenti, troppo sopra le righe, sparando parolone grosse che offuscavano le idee e i fatti. 2) Essere sempre contro contro contro tutto e tutti anche a discapito dei risultati: è vero che le proposte le hanno fatte, ed erano buone anzi ottime, ma sono state sempre bocciate a priori, è vero che gli altri sono scesi a compromessi vergognosi, ma un conto è un compromesso e un conto è dialogo. Almeno dialogate! un po’ di diplomazia, non si può sempre aspettare la proposta perfetta, di portare a casa la vittoria piena, basterebbero risultati parziali, portare a casa un buon risultato magari perfettibile ma un centimetro alla volta andare avanti, sennò si resta fermi. 3) Il Movimento è nato da poco, nella mentalità italiana uno deve essere in giro da molto tempo, da anni, aver un nome conosciuto e una faccia conosciuta per potermi rappresentare al parlamento Europeo. A mio parere se il M5S lavora bene nei prossimi anni così come ha lavorato finora, alle prossime europee conquisterà di nuovo i milioni di elettori che ha perso per strada e anche molti di più. Serve tempo ed esperienza per farsi conoscere ed accettare.

  6. Orazio says:

    Perche gli altri avevano 80 euro di buone ragioni da proporre . Perche`in Italia e tu lo dovresti sapere e`sempre stato o Franza o Spagna purche`se magna !

  7. Grillo era partito bene, proprio come la Lega 20 anni fa, incarnando il diffuso malessere che affliggeva l’Italia. E’ sempre facile, sottolineare quel che non va, quando è evidente anche ai sassi. Poi pero’ quando si va al potere per cambiare le cose, la musica cambia: per Grillo, come per la Lega allora. E proprio come la lega e Berlusconi, Grillo, ha suonato la sua canzone distruttiva, negativa, come un disco rotto, per mesi, non capendo che non era piu’ un fenomeno di novità, ma soprattutto che la gente ha bisogno di positività, di speranza, di vedere la luce ( in questo, Renzi è stato molto bravo ). In aggiunta anche le polemiche interne al movimento, le fratture, e il modo di fare da padre padrone ( come Berlusconi ) ha dato fastidio ai simpatizzanti. Quindi: litanie negative a mantra; mancanza di prospettive e/o idee vere, dissidi e fratture interne al movimento, comportamento da dittatori di Grillo e Casaleggio, hanno fornito una immagine negativa alla gente, che invece voleva vedere coesione, proposte, azione concreta di governo a cui Grillo doveva dare un contributo, Invece ha avuto la presunzione di POTER VINCERE, E FARE TUTTO DA SOLO. Questo soprattutto lo ha penalizzato.

  8. arrigu sacchi says:

    caro signor crozza … cioe’ signor Friedman !
    io voto e continuero’ a votare il m5s proprio per azioni simili a quelle del sondaggio del suo sito , che non presenta il giusto numero di risposte (chissà perchè) dovreste aggiungere , il m5s ha perso in parte anche perche’ in questa nazione il tranne la testata del fatto quotidiano , tutto il resto o quasi teme l’annullamento dei finanziamenti pubblici all’editoria , ecco uno dei motivi piu’ importanti , da non scordare mai !

  9. Carlo says:

    Non vedo nessuna sconfitta … semmai, una mancata vittoria. Non dimenticate che si votava anche in 4000 comuni su 8000. Dubito che un elettore abbia differenziato il voto fra comunali ed europee …. per cui il PD, che è molto radicato sul territorio, è stato parecchio avvantaggiato. Hanno mobilitato tutti i loro candidati e gli amministratori locali. Anche l’astensionismo (le europee sono poco sentite, e si votava in un solo giorno) ha giocato a favore del PD: hanno avvicinato tutti i loro elettori (in quel partito hanno gli archivi, ed è rilevante il voto clientelare), per cui gli astenuti sono stati percentualmente maggiori per il M5s. Poi c’è stato un notevole travaso di voti da Berlusconi a Renzi (Grillo ha un po’ spaventato gli elettori moderati in fuga da Berlusconi, per cui hanno preferito Renzi). Le politiche saranno un’altra cosa.

  10. Mekos says:

    Aggiungerei alla risposta “Perché il Paese non è ancora pronto al M5S”,la considerazione chè, essendo Milioni di Italiani Lobotomizzati dalla Disinformazione di Regime,non sono in grado di percepire la Realtà della Situazione Criminologica messa dai Governi&Bankister&Euro-pa&Usa, in atto in questo preciso momento.., perciò..! Credo chè si debba intervenire Costantemente con una informazione di Piazza “gli Agorà dei Portavoce 5 stelle è perfetto..”è aggiungerei un maxischermo in ogni incontro “come un Cinema all’aperto..”, è innondare la giusta informazione grazie al Web, di fatti che realmente sono accaduti è stanno per accadere,in questo semplice modo oltre chè a gli instancabili Passaparole, le Coscienze + dure potranno trovare risposte con un giudizio + Consapevole.. bisogna assolutamente ri-svegliare questi Lobotomizzati in modo da poterci Evolvere Spiritualmente,Culturalmente è Consapevolmente, è così chè il M5S alla fine sarà capito è Completato ^_^

  11. Daniela says:

    Caro Alan
    mi chiedo se gli italiani vogliono veramente cambiare. Pochi dicono che l affluenza alle urne è stata bassa per un paese in crisi. E poi nn siamo un paese di rivoluzionari. Meglio trincerarsi dietro i poco probabili 80 euro piuttosto che cambiare. Il Pd con un venditore di fumo a capo ha trascinato i vecchi sinistroidi ovvero pensionati classe operaia e la vecchia casta.Gli italiani si arrabbattano per arrivare a fine mese ma nn combattono per un cambiamento radicale inoltre dell Europa e di cosa fanno gli europarlamentari sanno ben poco. In fondo restiamo un popolo di provinciali.

  12. Leonardo says:

    Ha perso le Elezioni ? Ma se nel 2009, non c’era ! come fai a dire ha perso ? Per me il M5S ha trionfato, perchè , dal nulla ( 2009), al 2014 oggi , ha avuto il 22 % di voti .Il partito antieuropeista più grande d ‘EUROPA , dopo Marine Le Pen ( 25 % ) di voti , il primo partito francese. In Sicilia ha avuto il 27 % di voti.
    vi è dire che Grillo deve dare più spazio , ai suoi ragazzi. Ve ne sono tanti bravi , anzi bravissimi. mandali in TV , e fai conoscere i loro progetti , ed il loro modo di vedere oggi la politica ( in modo , da fare la vera opposizione , ed essere veramente di SINISTRA). Il fatto di non allearsi con nessuno ( fa bene), e fa bene, nel dire che voteranno , solo le proposte che sono solo a vantaggio dei cittadini, e BOCCIARE tutte le proposte di legge, che vanno solo a FAVORE DELLA CASTA.

    • Marco1952 says:

      ecco, questo è proprio il modo di non arrivare da nessuna parte. Quest’aria arrogante di stare all’opposizione e di bocciare o meno le leggi proposte dalla maggioranza è veramente incredibile. Se stai all’opposizione il tuo voto non serve a nulla, la maggioranza se le vota da sola le sue leggi …. ma non lo sapete come funziona il Parlamento? Come un assemblea di condominio …. e questo è il motivo per cui invece si dovrebbe parlare, confrontare, allearsi con altri ,,,, sennò il M5S on serve a nulla, da solo non serve assolutamente a nulla. L’anno scorso, dopo le elezioni, visti i risultati PD e Berlusconi stavano per spararsi, poi quando è stato ribadito che al governo non ci si andava, quelli avranno brindato dalla felicità e continuano a farlo. Stanno tranquilli, tanto il M5S starà sempre all’opposizione a contare come conta il due di coppe quando regna bastoni.

  13. Il M5S non ha vinto le elezioni europee perché gli Italiani sono troppo preoccupati per il presente e si sono spaventati delle proposte del Movimento 5S troppo proiettate nel futuro, preferendo le riforme step by step!

    • Marco1952 says:

      Isabella, ma quali sono le proposte proiettate al futuro. Si sentono solo parole contro gli italiani che non votano M5S, e questo è il risultato.

  14. Marco1952 says:

    A cosa serve votare M5S se tanto vuole rimanere all’opposizione? Oggi Grillo l’ha detto con orgoglio: “siamo il primo partito d’opposizione!!” …. hai capito ….. io voto il M5S perché stia all’opposizione ….. si fa la campagna elettorale per vincere l’opposizione …… il M5S è il secondo partito … e allora? a che sere? A nulla, tanto la maggioranza la formano gli altri …. perché a noi a parlare con gli altri ci fa schifo … solo che, sembra impossibile, ma non avete capito che senza parlare con gli altri, che rappresentano milioni e milioni di italiani, non si farà mai nulla di concreto. In democrazia , in Parlamento passano solo le leggi approvate dalla maggioranza. Non è che l’obiettivo di Grillo sia proprio questo?

  15. Sara says:

    Il Paese con il più sano partito antieuropeo, che non fa parte del sistema, è l’unico in cui questo partito non ha sfondato alle europee. Lo stesso Paese che, guarda caso, si appresta alla Presidenza del Consiglio dell’UE. Come in Germania (li si che si spiega) ha vinto il partito di Governo. Il partito che ha vinto è quello delle promesse non mantenute, dei regali alle banche, dei condoni alle slot machines, degli F35, della TAV, dell’Expo…degli 80€! Sembra impossibile, ma gli italiani sono spaventati dall’onestà…

  16. Angelo says:

    Io credo che sia necessaria anche un’altra voce… i candidati del M5S non sono strutturati in una rete di conoscenze come i partiti convenzionali, che da grandi volponi, fanno il porta a porta per prendere i voti. Questo nel M5S non esiste e di conseguenza non possono andare fisiologicamente oltre la soglia dei giovani che usano internet, perché dai 50 anni in poi quasi nessuno li conosce. Lo dico da non votatore del M5S che comunque seguo fin dalla sua costituzione.

  17. patrizia says:

    Carissimi compagni di avventura, vi scrivo per far sentire la voce delle persone che potevano votare per noi. Il risultato ottenuto è un risultato che deve far pensare a cosa si è sbagliato. Beppe tu sei una persone che io seguo da anni , da quando ancora non pensavi di entrare in politica. Con il cuore in mano ti dico che hai fatto degli errori. Io sono una persona che capisco la tua ironia le tue battute e forse anche caratterialmente siamo simili , ma non si può pensare di fare propaganda elettorale così, non tutti la capiscono, si getta ombra su tutti gli sforzi fatti dai ragazzi al governo. Tutti sforzi che onestamente vengono messi in risalto da giovani in gamba come i nostri. Ascoltiamo la gente se vogliamo vincere se no non ce la faremo mai a cambiare le cose in questo paese. Mettersi in discussione è un atto di umiltà che i politici non conoscono I politici vincono perchè lavorano sull immagine personale e sull immagine politica. Noi abbiamo da imparare come fare a far entrare più persone e questo avviene solo se costruiamo ciò che vogliono , cioè un immagine da bravo ragazzo. Sembra stupido ma queste cose pagano. Noi non siamo ne falsi ne bugiardi ma bisogna diventare più furbi. Quello che vede la gente è solo il tuo strillare, senza rendersi conto del lavoro fatto, se questo emerge allora dobbiamo cambiare strategia non pensi caro Beppe ? Grazie per avermi permesso di esprimermi . Questo è ciò che voglio fare arrivare a Beppe da parte di tutti quelli che ho ascoltato ciao e buon lavoro

  18. Ezio says:

    Come insegna un buon proverbio milanese ” ofele’ fa el to meste’ “. Anche i comici hanno vita breve quando prendono la politica come un nuovo allestimento scenico….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *