I SONDAGGI DI ALAN

[poll id=”109″]

17 Responses to Secondo voi Maria Elena Boschi dovrebbe dimettersi per la vicenda di Banca Etruria, istituto che ha beneficiato del Salvabanche e di cui il padre è stato vicedirettore?

  1. isabella guarini says:

    Dovrebbe dimettersi per salvaguardare se stessa, il Governo e il Parlamento. La giovane età le consente di dimostrare la sua onorabilità e di godere di altre opportunità una volta chiarita la questione dell banche. Si tratta di anteporre il bene comune alle proprie ambizioni, se pur legittime!

  2. Francesca Forgione says:

    Esattamente come disse della Cancellieri…

  3. Francesco Vignale says:

    Si

  4. Daniele says:

    Basta a questa politica che il 99.99 % delle volte non si dimettono mai quando come ad esempio adesso dovrebbero farlo

  5. Angiolo Papi says:

    No, le accuse sono strumentali, è stata gonfiata tutta la questione ed è risaputo che gli investimenti hanno dei rischi. Se i risparmiatori non volevano correre rischi dovevano prendere dei BOT o CCT. Se invece sono disponibili a correre rischi possono sempre comprare titoli greci, hanno interessi a due cifre. Se ci sono delle responsabilità della banca che ha dato delle bufale, è giusto che ne risponda, ma il governo ha fatto bene. Poi, in otto mesi, che danni può aver fatto un vicedirettore?

  6. Roberto says:

    Valeva solo per Berlusconi ??

  7. Ersilia Basile says:

    Certo che SI.

  8. Stefano says:

    dimettersi per cosa? perchè il padre è stato per otto mesi vicedirettore di una banca già commissariata? siamo alla follia! che paese brutto che siamo diventati e la politica è lo specchio di tale pochezza !

    • luciano perozzo says:

      Però era Consigliere di Amministrazione di Banca Etruria dal 3 aprile 2011 e già allora i bilanci erano falsi…infatti quando arrivarono gli ispettori di Banca Italia nel marzo 2013 …se fossero stati corretti …invece di menar il can per l’aia…dovevano impedire l’approvazione del bilanci al 31.12.2012 e il signor Boschi avrebbe dovuto dissociarsi dall’approvazione e dimettersi da consigliere.
      Le ipotesi di reato comunque sono:

      “Violazione delle disposizioni sulla governance”, “carenze nell’ organizzazione e nei controlli interni”, “carenze nella gestione e nel controllo del credito”, “carenze nei controlli”, “violazioni in materia di trasparenza”, “omesse e inesatte segnalazioni agli organi di vigilanza”.

      Ovvero Falso in bilancio e false comunicazioni sociali, frode contabile, malagestio.

      Veda Lei.

  9. Mimmo says:

    Certo che si , è così evidente il conflitto d’interessi!
    Prendiamo (in questo caso)esempio dalla Germania.

  10. Odette Puntel says:


    si è dimessa la Idem per molto meno
    erano state chieste anche quelle di Berlusconi

  11. Augusto Vico says:

    Il decreto va bene, ma lei deve dimettersi perché non poteva non sapere

  12. Giuseppe Li Pera says:

    Appare evidente che i risparmiatori di Etruria sono stati aggrediti da furbi venditori dei titoli. Ed è successo con le altre banche. C’è tutto un mondo “sottotraccia” che opera nel comparto.Ci sono le grandi aziende solidissime ma attorno ad esse operano piccole e piccolissime realtà border line. Il Governo si è messo in fretta ma appare coinvolto. Si vedrà. ciao.

  13. paolo recco says:

    Io salvo mio padre a prescindere, ma io non sono un ministro della Repubblica Italiana.

  14. luciano perozzo says:

    Si senza alcun dubbio ma forse non vuole sprofondare da sola….aspetta l’intero governo.
    Mal comune mezzo gaudio.

  15. giuseppe says:

    la legge è uguale per tutti non solo per berlusconi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *