Friedman fa il punto sulla Grecia: elezioni, il debito e l’inadeguatezza dei vertici europei

This entry was posted in Video Blog. Bookmark the permalink.

One Response to Friedman fa il punto sulla Grecia: elezioni, il debito e l’inadeguatezza dei vertici europei

  1. Faredo says:

    Una moneta “apolide”, la perdita della sovranità monetaria, l’assenza di uniformità fiscale tra i paesi UE, il ruolo egemone della Germania, l’assenza di una politica comune, rendono l’Unione Europea poco più che una sigla tipo targa per automobili. Serviva ben altro: la capacità di risolvere il problemi (vedasi immigrazione), ridiscutere il trattato di Maastricht del 1992, ripensare al ruolo del FMI, e del fondo detto salva stati (???). Inoltre l’ingresso repentino nel 2001 della Cina nel WTO (senza che il gigante asiatico si uniformasse agli standards qualitativi occidentali) deve essere ripensato. Poca serietà e l’intensione manifesta di essere in vendita con tanto di cartello sulle chiappe, non è dignitoso. Con rispetto !

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *