Vi racconto la «Milano da bere»


Nella seconda puntata della web serie tratta da “Ammazziamo il Gattopardo” si rivivono gli anni Ottanta, quegli anni di bengodi, di boom, di moda e finanza, industria e politica, l’epoca in cui l’Italia diventa la quinta potenza economica del mondo mentre a Roma il Pentapartito stava aumentando la spesa pubblica, e di conseguenza il debito pubblico che oggi ci troviamo sulle spalle.

Si va dalla Galleria a Piazza della Scala, parlando di lottizzazione, di Banca Commerciale Italiana, di Braggiotti e Gardini, Pirelli e Agnelli, Garuzzo e Ghidella, del Far West della borsa milanese e delle speranze di un Paese che pensava di essere sulla rampa di lancio per un futuro meraviglioso ma che invece si sarebbe trovato davanti a un ventennio con poca crescita, di competitività in declino e una classe politica che non ha trovato le risposte alle esigenze del Paese.

La conclusione, contenuta anche nel libro, è che ora è il momento per cambiare, anche se le forze della conservazione e le corporazioni in Italia rimangono fortissime. Ancora oggi il Gattopardo regna sovrano.

This entry was posted in Video Blog. Bookmark the permalink.

One Response to Vi racconto la «Milano da bere»

  1. max9000 says:

    Caro Alan mi sa che quando facevi quei bellissimi programmi in TV che ci facevano andare in adrenalina pura con tutti quei numeri a 9 zeri e più ti è scappato qualche particolare.Ma in generale mi sento deluso da tutti quelli che pur avendo studiato sono rimasti delusi.Non ce ne uno che faccia mea culpa…noi restiamo poveri cristi,ma anche chi ha sostanze non deve sentirsi troppo bene,nel caso dovesse succedere come in Grecia.Saluti

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *