L'ICONOCLASTA

Elezioni Usa: “Per noi è finito il lungo incubo”

7 novembre 2020 – «Il nostro lungo incubo nazionale è finito». Queste furono le storiche parole, pronunciate dal presidente degli Stati Uniti Gerald Ford nell’agosto del 1974 quando subentrò a Richard Nixon, che si era appena dimesso a causa dello scandalo Watergate. Oggi, con la vittoria di Joe Biden su Donald Trump, possiamo dire che

Read More »

In Usa la democrazia è la posta in gioco

Nelle elezioni di domani è in palio niente meno che il futuro dell’America in quanto democrazia. Il mio editoriale, pubblicato stamattina su La Stampa. 2 novembre 2020 – Domani è l’Election Day in America: la mia umile opinione è che sia, con ogni probabilità, l’elezione presidenziale più importante nella storia recente degli Stati Uniti. Il

Read More »

Immagino un’America senza Trump

Quello che abbiamo vissuto da gennaio 2017 ad oggi non è l’America della nostra coscienza collettiva, non è l’America di Kennedy, o Reagan, o Bush, o Obama. Il mio editoriale, pubblicato stamattina su La Stampa. 23 ottobre 2020 – Immagina che non ci sia più nessun Trump alla Casa Bianca: è facile se ci provi.

Read More »

Giocare alla guerra civile, la cinica battaglia di Donald Trump

Pur di restare al potere il presidente non si preoccupa di violare le leggi e di incitare suprematisti e violenti La strategia: gettare benzina sulle divisioni razziali per presentarsi come il candidato “legge e ordine”. Il mio editoriale, pubblicato stamattina su La Stampa. 31 agosto 2020 – Fino a che punto si vuole spingere Trump

Read More »

Poste, Donald gioca sporco

Trump ha paura di perdere, per questo sta facendo di tutto per creare confusione e caos. Il mio editoriale, pubblicato stamattina su La Stampa. 18 agosto 2020 – Non sarà una sorpresa per i lettori de «La Stampa» che Trump sia disposto a fare quasi qualsiasi cosa per restare al potere. Ma con il tandem

Read More »

Per l’Italia chance unica

Il mio editoriale, pubblicato mercoledì su La Stampa Qual è il modello di Next Generation per l’economia italiana? Adesso che l’Italia si è assicurata i finanziamenti europei necessari per far ripartire il Paese, quali sono le priorità?

Read More »

Il premio Nobel per l’economia Michael Spence sull’economia post-Covid: “Un crollo vertiginoso e poi una ripresa medio-lenta”

Il premio Nobel per l’economia Michael Spence, in questa intervista da me realizzata per La Stampa, constata come stiamo assistendo a “un crollo vertiginoso” delle economie degli Stati Uniti e dell’Europa, e prevede per il prossimo futuro ”una ripresa medio lenta, con settori maggiormente colpiti, come i viaggi internazionali o i grandi eventi sportivi”. Secondo

Read More »

Il mio pianto per l’America perduta

Il mio editoriale, pubblicato lunedì su La Stampa. 2 giugno 2020 Amo il mio Paese. Per questo, piango per il mio Paese, gli Stati Uniti d’America. In teoria, sulla carta, secondo il nostro credo ufficiale, e secondo quanto scritto nella costituzione dai nostri padri fondatori, gli USA rappresentano la terra della libertà, un melting pot

Read More »